Salute e benessere

Miocarditi e pericarditi spaventano: come accorgersi subito che qualcosa non va senza allarmarsi

Aumentano i casi in tutto il mondo, i motivi potrebbero essere legati ad un qualcosa che abbiamo fatto tutti


La salute del cuore è fondamentale e per prendersi cura di questo organo sono diverse le strade che è possibile intraprendere, soprattutto negli ultimi anni. Tuttavia, si sta assistendo ad un pericoloso aumento di miocarditi e pericarditi, due infiammazioni che possono avere conseguenze piuttosto gravi.

L’aumento dei casi di miocardite e pericardite per alcuni non è però il frutto del caso. Queste affezioni, infatti, sono spesso attribuite alla somministrazione globale del vaccino anticovid e, seppur questa ipotesi non è assolutamente confermata, sono sempre di più le persone che sotto questa influenza negativa si allontanano dai vaccini, motivo per cui anche l’ultima campagna vaccinale contro i virus di stagione stenta a decollare.

Esistono comunque alcuni sintomi che possono aiutarci a capire se potremmo essere a rischio di miocardite e pericardite e conoscerli è fondamentale per la prevenzione da queste malattie.

Miocarditi e pericarditi in aumento, questi sintomi dovrebbero richiedere un approfondimento in più

La miocardite è un’infiammazione del miocardio, il tessuto muscolare del cuore e spesso si manifesta come conseguenza di infezioni virali. In alcuni casi può associarsi alla Pericardite, un’infezione che colpisce il pericardio, ovvero la membrana che riveste il cuore e l’origine dei grandi vasi.

Questi due tipi di infiammazione possono essere molto pericolose ma la buona notizia è che nella maggior parte dei casi si evidenziano con sintomi chiari.

Miocarditi e pericarditi Sintomi
Miocardite attenzione ai sintomi: quali sono – biopianeta.it

Tra quelli che maggiormente dovrebbero metterci in allarme troviamo il frequente dolore toracico simile a quello dell’infarto, la mancanza di respiro, la febbre ed in alcuni casi anche la perdita di coscienza. In alcuni casi di forme più gravi potremmo rilevare aritmie maligne e gravi disfunzioni cardiache.

Per quel che riguarda la pericardite, invece, questa infezione è spesso associata alla miocardite e presenta sintomi simili, con dolore toracico che tende a diminuire se ci chiamiamo in avanti e nei casi più gravi potremmo avere perdite o versamenti del liquido che è contenuto all’interno del pericardio.

L’associazione con i vaccini somministrati contro il COVID, tuttavia, non è assolutamente dimostrata e, come spiegato dalla comunica medico scientifica, anche se lo fosse i benefici supererebbero comunque di gran lunga i rischi, motivo per cui vaccinarsi è sempre la cosa migliore.

Anche non sottovalutare i sintomi di queste patologie è comunque molto utile, sottoponendo la questione al vostro medico questo saprà indicarvi la via da percorrere per comprendere la natura del malessere ed in caso intervenire in maniera immediata limitando fortemente i rischi di complicazioni.

Back to top button
Privacy