Salute e benessere

Mandarini, consumarli non può che apportare benefici all’organismo: attenzione però se soffri di queste patologie

I mandarini sono noti per il loro sapore dolce e la ricchezza di vitamina C. Consumarli può apportare numerosi benefici all’organismo.


Un frutto dall’odore inconfondibile e dal sapore molto dolce: parliamo dei mandarini. Oltre ad essere molto buoni sono presenti nelle case di tutti in questo periodo. Spesso si decide di mangiarne qualcuno come spuntino andando a favorire il metabolismo e placando il senso di fame nervosa. Per poter giovare dei benefici dei mandarini è indispensabile integrarli all’interno di una dieta sana e bilanciata. Un consumo benefico, sempre se avviene senza esagerazioni.

Essendo molto ricchi di acqua i mandarini sono indicati nelle alimentazioni sane anche per il loro basso contenuto di calorie. Inoltre, sono molto benefici per il nostro corpo perché da essi si possono trarre vitamine, minerali e fibre. All’interno del mandarino troviamo la vitamina C, un elemento indispensabile soprattutto durante il periodo invernale per il nostro sistema immunitario. Mangiare molti mandarini contribuisce anche al miglioramento della qualità della pelle, alla giovinezza dei vasi sanguigni, dei muscoli e delle ossa.

Quanti mandarini mangiare in un giorno

Nonostante siano così benefici, non bisogna mai esagerare. Poiché pur essendo ricco di acqua, il mandarino contiene anche carboidrati. È consigliato quindi mangiare almeno 2 mandarini al giorno e si può arrivare fino a un massimo di 4 o 5 al giorno. Se si esagera con la quantità essi potrebbero essere causa di un cattivo funzionamento del fegato. In genere quindi, non bisognerebbe mai superare i 40 g al giorno. Inoltre, meglio evitarli nel caso in cui si soffra di gastrite e acido ascorbico, il quale potrebbero irritare le pareti intestinali.

chi deve fare attenzione
Ci sono soggetti che devono fare attenzione al mangiare troppi mandarini (biopianeta.it)

Inoltre non fanno male a chi soffre di diabete, grazie all’assenza di zuccheri all’interno del frutto. Anche in questo caso, è indispensabile non esagerare con le quantità. Molti si chiedono anche se i mandarini facciano ingrassare. La risposta è no. Anzi sono in grado di contrastare il senso di fame e andare a favorire la motilità intestinale.

Inoltre mangiare mandarini con una certa regolarità contrasta la ritenzione idrica e la cellulite. L’alto contenuto di acido ascorbico è in grado di favorire la diuresi, permettendo un facile smaltimento delle tossine dal corpo, prevenendo anche l’uricemia. Il mandarino inoltre è un potente calmante, può infatti calmare gli stati nevrotici. Infatti si può mangiare anche prima di andare a dormire.

Insomma se si ha un piccolo orto o comunque un piccolo spazio coltivare un albero di mandarini è la scelta migliore!

Back to top button
Privacy