Salute e benessere

Da sempre utilizzato per i bimbi, è vero che il talco può essere cancerogeno? Come stanno le cose

Alla domanda se il talco fa male e può risultare cancerogeno rispondono gli esperti. Esattamente, cosa si sa al riguardo?


È uno dei prodotti più usati nella prima infanzia: il borotalco, chiamato anche solo talco, si usa per ridurre le irritazioni cutanee nella pelle dei neonati e per renderla delicatamente profumata.

Il borotalco è un derivato dei depositi di roccia, che dopo l’estrazione viene frantumato e ridotto in polvere. Dalla fine dell’Ottocento il prodotto si è diffuso sempre di più e l’uso che ne è stato fatto è prevalentemente cosmetico.

Si compone di magnesio, silicio, ossido di zinco, ossigeno e idrogeno. La sua capacità assorbente lo ha reso ottimo per essere applicato dopo il bagno o la doccia. Ha proprietà lubrificanti e lenitive. Riduce e attenua le piccole irritazioni cutanee come quelle dovute al pannolino e proprio per questo è stato largamente adoperato per i bambini piccoli. 

Negli ultimi anni però sul borotalco è stato avanzato un sospetto che ha allarmato molto. Si è detto che può risultare fortemente pericoloso e che può essere cancerogeno. Sarà vero? Qual è la verità?

Le risposte della scienza sul borotalco: si può usare tranquillamente o è cancerogeno?

L’IARC, l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha messo il borotalco nella classifica dei prodotti cancerogeni. Precisamente rientra nella categoria 2B che riguarda i prodotti che possono essere pericolosi ma non esistono prove certe in merito.

Il rischio riguarderebbe esclusivamente l’insorgenza del tumore alle ovaie, interessando perciò una porzione specifica di popolazione, quella femminile. Ma non solo: il pericolo sarebbe collegato ad un uso costante e prolungato nel tempo di talco applicato nella zona intima. 

borotalco cancerogeno cosa sapere
Le proprietà e gli usi del borotalco – biopianeta.it

A tranquillizzare su questo ipotetico danno è stata l’AIRC, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, che ha affermato l’inesistenza di prove scientifiche che attestino con certezza la connessione tra l’uso del talco e il tumore.

Le opinioni della scienza quindi in questo caso sono abbastanza controverse. Ne deriva che usare il borotalco è sicuramente sicuro per i maschi e che quindi può continuare ad essere usato sui neonati, maschi e femmine.

Quello a cui bisogna prestare molta attenzione è che non vada a contatto con le vie respiratorie dei bambini. Le polveri sono molto sottili e le microscopiche particelle da cui sono composte potrebbero favorire lo sviluppo di allergie.

Anche le più note marche produttrici di borotalco come la Johnson’s & Johnson ci tengono a ribadire l’assoluta sicurezza del borotalco. Fondandosi anche su studi retrospettivi, dal momento che l’utilizzo di questo prodotto ha una lunga storia alle spalle, confermano che non c’è relazione tra uso del borotalco e cancro.

Si può quindi continuare ad usarlo con tranquillità ed usufruire dei benefici che dona alla pelle, soprattutto a quelle più sensibili e delicate, godendo della sua buonissima profumazione.

Back to top button
Privacy