Salute e benessere

Allarme cioccolato contenente piombo e cadmio: coinvolte anche marche famose

Le tue tavolette preferite potrebbero essere contaminate, il rischio per la salute è altissimo, bisogna fare molta attenzione 


Il cioccolato è uno degli alimenti forse più nobili della storia, in grado di migliorare l’umore e, nelle giuste quantità, promuovere anche il nostro benessere.

La dolcezza di questa perla di gusto potrebbe pero scontrarsi con una verità ben più amara, una verità venuta fuori da recenti ricerche che ha evidenziato contaminazioni importanti di metalli pesanti nelle tavolette di cioccolato di alcune marche davvero note.

Questo alimento amato da grandi e piccoli potrebbe dunque divenire rischioso per la salute, soprattutto perché tali metalli sono in grado di avvelenare il nostro organismo anche in piccole quantità, soprattutto in soggetti particolarmente esposti come le donne in gravidanza. Prestare massima attenzione a questi prodotti sarà dunque di vitale importanza, ecco quali sono.

Marchi famosi sotto accusa: Contaminazioni importanti potrebbero fermare del tutto la produzione di questi prodotti

Sono tantissimi i prodotti in commercio a base di cioccolato e sicuramente ne avremo parecchi anche nella nostra dispensa, questo oro nero amato in tutto il mondo potrebbe tuttavia nascondere dei rischi dopo le ultime scoperte venute fuori.

Allarme cioccolato contenente piombo
piombo nel cioccolato -biopianeta.it

Ad essere messo al vaglio, ovviamente, non è il cioccolato in sé stesso ma il suo metodo di preparazione che ha in alcuni casi contaminato il prodotto finale. Non sono solo le classiche tavolette ad aver allarmato Consuer Reports che ha condotto un’analisi su molti prodotti a base di cioccolato rilevando dati poco incoraggianti.

Grandi marchi come Ghirardelli, Nestlè, Perugina ma anche Lindt sono stati oggetto di test atti ad estrapolare le corrette quantità di piombo e cadmio presenti in ciascun prodotto, le analisi hanno ricercato anche la presenza di Mercurio e Arsenico ma di questi ultimi due, fortunatamente, non sono state rilevate tracce importanti.

Ad essere maggiormente contaminati sono proprio i prodotti a base di cioccolato fondente e quel che preoccupa maggiormente è che, seppur tali prodotti hanno rivelato quantità di metalli pesanti entro i limiti, moltissimi di questi si avvicinavano pericolosamente al massimo consentito. Secondo gli esperti, dunque, accendere un faro su questo argomento è di vitale importanza anche se non ci sarebbe da entrare nel panico totale.

Consumare cioccolato è ancora consentito, tuttavia esagerare diventa sempre più sconsigliato. Mangiare cioccolata con moderazione e consapevolezza è la chiave per mantenersi in forma ed un altro consiglio è quello di variare le tipologie di cioccolato scelte oltre che evitarne l’assunzione in caso di gravidanza. La dolce tentazione del cioccolato è difficile da non ascoltare, è evidente però che un po’ di accortezza in più bisognerebbe averla per privilegiare al meglio la nostra salute.

Back to top button
Privacy