Sustainability Life

Vecchie lampadine che non funzionano più? Non buttarle perché ti faranno risparmiare tantissimo a Natale

È un trucco molto utile: un’idea da riciclo creativa che fa risparmiare e abellisce. Ecco come usare le vecchie lampadine rotte.


Capita che le lampadine dopo un lungo utilizzo esauriscano la loro potenza. A causa di uno sbalzo di tensione o semplicemente per un normale deterioramento dovuto all’uso, anche le lampadine hanno un tempo di durata che non è infinito, quindi non funzionano più.

Generalmente la cosa che vien da fare è gettarle via, ma in realtà possono rivelarsi davvero molto utili come idea da riciclo. Sì, dare nuova vita alle lampadine vecchie è possibile, e possono trasformarsi in oggetti molto utili nel periodo del Natale.

Si può pensare infatti di trasformarle e farle diventare dei decori da appendere all’albero di Natale, al posto o insieme alle classiche palline. Largo spazio quindi alla propria creatività e con i materiali più diversi, dai colori acrilici alla colla vinilica e pezzi di stoffa, neve finta, ma anche altro; insomma, si può creare qualcosa di davvero molto carino.

Si tratta di un’ottima opzione risparmio perché si sa, gli addobbi natalizi costano un bel pò e non sempre si ha la possibilità di spendere per delle cose che rientrano nell’ambito del superfluo. Creatività ed inventiva entrano in campo per realizzare addobbi fai da te con le lampadine: lavoretti che danno soddisfazione, da fare anche con i bambini, che si divertiranno parecchio.

Idee per riciclare le lampadine vecchie in addobbi per l’albero di Natale

Che siano rotonde o a candela, la tipica forma allungata, vediamo come si possono trasformare le lampadine che non funzionano più e dipingerle con i colori acrilici. 

riciclo lampadine addobbi natalizi
Lampadina con glitter su colla vinilica – biopianeta.it

Dopo averle accuratamente pulite eliminando gli eventuali residui di polvere, con pennelli e colori si possono pitturare del colore preferito. In alternativa è possibile anche spruzzarle con colori spray: fare questa operazione all’aria aperta, come ad esempio sul balcone e sistemando la lampadina dentro una scatola vecchia o comunque con un supporto a terra e intorno per non sporcare.

Ma non è soltanto pitturando le lampadine che possono diventare addobbi per l’albero di Natale. Un’idea molto carina è spennellarle interamente di colla vinilica e poi passarle sopra brillantini colorati o polveri, per ricoprirle in parte o interamente con l’effetto glitter.

Si possono anche realizzare dei decori in questa fase con uno stuzzicadenti o strumento a punta disegnando dei solchi, formando dei ghirigori. Le lampadine possono diventare piccoli pupazzi di neve dipinti e con un viso tracciato con i pennarelli, o deliziosi Babbo Natale, realizzando con pezzetti di stoffa il tipico cappello e con il cotone appiccicato su colla la barba.

Monocolore o gliterrate, con le lampadine possiamo realizzare delle piccole renne utilizzando rametti di legno da incollare ai lati per formare le corna; oppure dei simpatici pinguini, tracciando su un fondo nero una goccia bianca a far da pancia, e disegnando il viso con occhietti e nasino a colpi di pennarello.

Per agganciare le lampadine si possono incollare ai lati del supporto da incastro materiali come nastri o corda, o in alternativa fissare i classici ganci per addobbi facendo un piccolo foro nella parte metallica.

Back to top button
Privacy