Curiosità

Sapevi che la natura è composta da numeri? Forse dopo aver scoperto questo amerai di più la matematica

Pochissime persone conoscono i numeri segreti che si celano dietro ogni creazione della natura. Ecco la meravigliosa matematica sconosciuta.


La natura possiede un qualcosa di magico e di misterioso, che attira qualsiasi essere vivente della Terra. Inoltre, sembrerebbe scritta e orchestrata da un’entità superiore che governa tutti i fenomeni associati ad essa, come ad esempio l’impollinazione , il piccolo seme che diventa un albero altissimo, il vento e la pioggia ecc. Infatti, il significato della parola Natura, che deriva dal latino, è “ciò che sta per nascere”.

Chiaramente, tutto ciò è inglobato all’interno di un unico pianeta chiamato Terra, il quale ospita anche una serie lunghissima di esseri viventi, tra cui gli esseri umani.  E non solo: questo bellissimo pianeta è costellato da fenomeni unici, come i tre stati dell’acqua (solido, liquido e gassoso), le maree, la sottile atmosfera che protegge la vita, l’ossigeno, le radiazioni solari ecc.

I numeri della natura

La maggior parte delle creazioni della natura è caratterizzata da un’armonia quasi sovrannaturale, un esempio è il famoso broccolo romanesco: possiede una forma piramidale e tantissime rosette collocate a spirale, le quali si ripetono continuamente su tutta la pianta. Una simile creazione appare come se fosse stata realizzata da un architetto o da un designer. Ciò che sorprende maggiormente della natura sono le proporzioni armoniose e le forme perfette, che dimostrano la presenza di un vero e proprio calcolo matematico dietro la loro nascita.

i numeri della natura
Broccolo romanesco – biopianeta.it

Gli antichi greci e romani, ad esempio, credevano che alcuni numeri fossero capaci di influenzare persino la vita quotidiana di una persona o di un popolo, oltre che la forma di un frutto o di una pianta. Pertanto, gli antichi consideravano imperfetti i numeri pari, mentre quelli dispari lambivano la perfezione: il numero 1 era visto come un qualcosa di neutro, quindi né pari e né dispari, il 2 era decisamente imperfetto, mentre il 3 era considerato il primo numero perfetto. Ad ogni modo, per i popoli antichi il 10 era la perfezione assoluta, amato da tutti i pitagorici. Inoltre, secondo il grande Pitagora il numero fornisce la possibilità di spiegare qualsiasi cosa, come ad esempio le stagioni, i cicli delle piante, il movimento degli astri ecc.

Tuttavia, esiste una sequenza di numeri chiamata “sequenza di Fibonacci”, la quale è visibile anche in natura. Cosa dice questa sequenza? Fibonacci afferma che il terzo numero è la somma dei due precedenti, ad esempio 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34. Il significato di questi numeri è il seguente: il terzo numero è la somma dei primi due, cioè 1+1=2, 3+5=8, 13+21=34 ecc. Chiaramente, questa sequenza può continuare all’infinito. Ebbene, tutto ciò è presente addirittura su un fiore di Margherita, poiché la maggior parte di questi fiori possiede 13, 21 o 34 petali.

La medesima sequenza può essere vista anche sui petali di un girasole: in questo caso sono 34, 55, 89 o 144. Inoltre, in natura è possibile osservare anche il rapporto aureo, che solitamente è il simbolo della bellezza e dell’armonia. Pertanto, molti frutti o piante sono formati da una meravigliosa proporzione geometrica, che nella storia ha ispirato anche gli architetti e gli ingegneri.

Back to top button
Privacy