Curiosità

Sapevi che dietro le castagne si nascondono delle leggende? Sono davvero incredibili

Le castagne sono uno dei frutti più amati dell’autunno. Non sono solo buone: dietro questo frutto si nascondono tante leggende.


È quasi impossibile incontrare qualcuno a cui non piacciano le castagne. Tutti le amano ma ben pochi conoscono le leggende che si nascondono dietro questo meraviglioso frutto autunnale. Sono ben tre e in questo articolo ve le sveliamo tutte.

Castagna fa rima con autunno. Con l’arrivo dei primi freddi, insieme alla zucca, ai funghi e ai cachi, tornano anche loro sui banchi dei mercati o per le strade popolate da venditori di caldarroste. Le castagne sono le regine della stagione autunnale ed è molto difficile incontrare qualcuno a cui non piacciano. Il loro sapore si concilia alla perfezione tanto con le ricette dolci quanto con quelle salate.

Sono buonissime in una torta come il castagnaccio o il celeberrimo Monte Bianco a base di castagne e panna montata ma sono squisite anche per realizzare focacce o pani un po’ diversi dal solito. In certe regioni del Nord Italia le castagne si utilizzano molto anche nei risotti insieme alla zucca e ai funghi. Insomma con le castagne ci si può davvero sbizzarrire a tavola. Ma ci si può sbizzarrire anche con la fantasia: infatti, dietro questo frutto, si nascondono numerose leggende che quasi nessuno conosce.

Leggende sulle castagne

Esistono ben tre antichissime leggende dietro alle castagne che quasi nessuno conosce. Noi oggi ve le sveliamo e vi consigliamo di raccontarle ai vostri bambini la sera, davanti al camino magari proprio mentre vi gustate una fetta di castagnaccio con una tazza di fumante cioccolata.

Tre leggende sulle castagne
Esistono tre leggende sulle castagne/ Biopianeta.it
  • Leggenda della fata verde

L’albero del castagno piangeva disperato poiché,  a differenza di tutti gli altri alberi, non riusciva a fare frutti. Chiese così l’aiuto della fata Verde dei boschi la quale, tuttavia, gli rispose che doveva aspettare. Ma un giorno accadde che dei piccoli ricci scappavano da un branco di cani che volevano mangiarli. L’albero di castagno per salvarli li fece salire sui suoi rami. Dopo questo gesto di generosità, la fata verde riempì l’albero di frutti: le meravigliose castagne. E i ricci, per ringraziare l’albero, decisero di proteggerle al loro interno.

  • Leggenda dei ricci

L’albero del castagno era tormentato da dispettosi scoiattoli che morzicavano tutte le castagne. Un giorno una famiglia di ricci passò di lì e sentì le castagne piangere per il dolore causato dai morsi degli scoiattoli. I ricci impietositi decisero di avvolgere ciascuno una castagna per proteggerle dai roditori.

  • Leggenda del paese povero

In un paese molto povero le famiglie non avevano nulla da mangiare e pregavano Dio di far piovere del cibo dal cielo. Dio allora fece piovere delle castagne per sfamare quel piccolo paese che da quel giorno non patì mai più la fame.

Back to top button
Privacy