Salute e benessere

Pancreatite nel cane, come non confondere i sintomi con altre patologie: i segnali inequivocabili

Il tuo cane ha dei problemi? Attenzione a non confondere i sintomi della pancreatite con altre patologie: ecco cosa devi sapere.


Quando i nostri animali domestici si ammalano è fonte di grande preoccupazione per tutta la famiglia. Benché abbiano tanti modi per comunicare con noi, in questa situazione. il fatto che non parlino è motivo di ansia: non capiamo dove hanno male o cosa sentono a livello fisico però ci sono delle posture che assumono o particolari modi di reagire all’ambiente circostante, che possono aiutarci, dobbiamo imparare a decifrarli.

Tra le varie malattie che possono manifestarsi nei cani è sempre più frequente la pancreatite, malattia che se non diagnosticata in tempo, può essere molto pericolosa, come d’altra parte per gli esseri umani. È un’infiammazione della ghiandola pancreatica. Quest’organo è situato nell’addome tra lo stomaco, la milza, reni e intestino tenue superiore ha la forma allungata ed è determinante per la produzione di enzimi che servono alla digestione di grassi, proteine e carboidrati. La causa che scatena la pancreatite nei cani non è così definibile, però  un cane in sovrappeso che viene alimentato con una dieta ricca di grassi è sicuramente più esposto all’infiammazione.

Ecco i sintomi della pancreatite nei cani: riconoscerli subito è fondamentale.

La mancanza di appetito e un aumento della salivazione possono essere i primi sintomi osservabili; l’inappetenza o il rifiuto del cibo sono altri aspetti della sintomatologia; può presentarsi anche vomito di colore scuro e questo deve farci preoccupare. A questi si aggiungono altri effetti dell’infiammazione che possono però essere confusi con altre patologie lievi: diarrea, debolezza, apatia o letargia  potrebbero essere anche sintomi di cose passeggere.

La pancreatite nel cane è molto pericolosa-attenzione ai sintomi
Se il tuo cane ha questi sintomi portalo dal veterinario potrebbe essere pancreatite!-biopianeta.it

Ma un sintomo in particolare non possiamo confonderlo, il dolore addominale, anzi esattamente la posizione che il cane assume quando ha dolore all’addome: gli arti anteriori allungati in avanti per cercare di alleviare il male. Questo è un segno inequivocabile che qualcosa non va e se è presente insieme, per esempio, al vomito o all’inappetenza, è sempre meglio chiedere l’opinione ad un veterinario. Se la malattia non è individuata precocemente, si accentueranno nel tempo i sintomi, il cane comincerà ad avere gonfiore addominale e conseguente dolore acuto, febbre, aritmie cardiache e difficoltà respiratorie.

Questo quadro grave può essere letale per il nostro amico a quattro zampe! La pancreatite, a meno che non sia stata trascurata, può essere curata con terapia antibiotica e alimentazione corretta; la cosa importante è che i cibi che diamo ai nostri cani non siano esageratamente ricchi di grassi e ricordiamoci che un cane in sovrappeso è più facile che possa sviluppare questa malattia.

Back to top button
Privacy