Curiosità

Odore sgradevole che proviene dal bagno: no, non è il WC. Il ‘dettaglio’ che nessuno considera

Se dal bagno arriva un odore sgradevole siamo sicuri che dipenda dal WC? Non è così infatti trascuriamo un particolare importante.


In una casa il bagno è l’ambiente che ci da più da fare in quanto a pulizia; cerchiamo di tenerlo al meglio possibile, pulito e soprattutto igienizzato. È la stanza che puliamo più spesso, ogni giorno infatti usiamo tanti prodotti detergenti per questo: anticalcare, candeggina, disincrostanti per il water, insomma al mattino, quando varchiamo la soglia del bagno, vogliamo che sia tutto pulito e profumato!

Però, nonostante tutti i nostri sforzi, a volte da questa stanza provengono odori molto fastidiosi, nauseabondi e la cosa ci preoccupa molto; i responsabili del cattivo odore, siamo soliti pensare, siano il water o le tubare in generale.

Mettiamo nel WC liquidi disincrostanti profumati, facciamo la pulizia mensile con prodotti appositi che liberino gli scarichi per eliminare quel cattivo odore, ma nonostante questo la puzza aleggia nell’aria! Questo avviene perché non è il WC il problema: c’è qualcosa a cui non pensiamo mai che invece è il responsabile principale del cattivo odore.

Da cosa dipende l’odore sgradevole che proviene dal bagno? Non dal WC.

Il responsabile dei cattivi odori che sentiamo in bagno non è il Wc, come siamo soliti pensare, ma in realtà trascuriamo sempre un’altra cosa fondamentale; è lì che si formano accumuli di sostanze che determinano alla lunga l’odore nauseabondo: lo scarico della doccia. La doccia la usiamo tutti i giorni, magari più volte, e gli shampoo, i bagnoschiuma insieme a capelli e i peli, finiscono nello scarico accumulandosi ed emanando un cattivo odore. È molto importante tenere quindi pulito lo scarico, anche perché può intasarsi e creare un tappo.

Cattivi odori in bagno-pecco da dove provengono
Ecco come eliminare il cattivo odore dal bagno-biopianeta.it

Bisogna controllare il sifone della doccia, pulirlo e se danneggiato sostituirlo; lo scarico va pulito due volte al mese se è datato, se invece la doccia è recente va bene anche una volta sola, perché i tubi sono molto più larghi. Far scorrere acqua bollente è utile per districare i boli di capelli e sapone che si formano, ma possiamo aggiungere, per una maggiore efficacia, rimedi naturali che non danneggino le tubature e il piatto doccia: sale grosso e bicarbonato, miscelati in acqua calda e immessi nello scarico, puliscono le tubature eliminando il cattivo odore.

Bisogna solo fare attenzione, in caso di tubature molto vecchie, al sale perché può essere corrosivo. Un altro sistema naturale, per liberare lo scarico dalla puzza, è il lievito di birra: il procedimento è più lungo perché una volta versato nello scarico bisogna lasciarlo agire tutta la notte, il giorno dopo si fa scorrere l’acqua e il cattivo odore sparisce immediatamente.

Back to top button
Privacy