Curiosità

Navi da crociera, è la prima cosa da fare appena saliti: altrimenti rischi la stangata

Ci sarebbe un’operazione molto particolare da compiere prima di salire su una nave da crociera, per non rincorrere in pesanti sanzioni.


Oggi le navi da crociera continuano ad essere gremite di passeggeri, nonostante abbiano una storia secolare alle spalle. In modo particolare, migliaia di persone sono attratte dalle crociere soprattutto perché possono raggiungere ogni angolo del mondo divertendosi e apprezzando ogni particolare della natura. Qual è allora l’origine di questo viaggio via mare? La primissima crociera della storia fu eseguita dalla nave Francesco I del Regno delle Due Sicilie nel lontano 1833.

Per la precisione, la grande imbarcazione era un piroscafo dotato di un motore da 120 cavalli, che superava notevolmente la concorrenza. Infatti, la seconda nave più veloce dell’epoca era francese e possedeva un motore da 80 cavalli. Pertanto, la prima crociera partì nel 1833 da Napoli e navigò verso le mete più belle del Mediterraneo.

La prima operazione da compiere sulla nave

Naturalmente, viaggiare a bordo di una nave da crociera è una sensazione senza eguali: la nave appare come se fosse una città galleggiante costellata da luci, negozi, piccole strade, teatri, cinema, discoteche, ristoranti ecc. Pertanto, questo mix di emozioni riesce addirittura a far dimenticare ai passeggeri di trovarsi nel cuore del Mar Mediterraneo o dell’oceano.

cosa fare sulla nave da crociera
Nave da crociera – biopianeta.it

Tuttavia, non bisogna dimenticare di compiere alcune importanti operazioni subito dopo essere saliti a bordo, proprio per non rincorrere in pesanti sanzioni. Chiaramente, un viaggio del genere trasmette delle emozioni infinite, quindi è facile che la propria mente si distragga dopo aver osservato le dimensioni dell’imbarcazione e tutto ciò che è stato costruito e allestito al suo interno.

Inoltre, la crociera interrompe improvvisamente la solita routine quotidiana, offrendo delle giornate piene di divertimento, di escursioni in luoghi mai visti prima e di totale relax. Infatti, la maggior parte dei viaggiatori che ha provato in prima persona tutte queste emozioni, sogna continuamente di ritornarci e di ripetere il grande viaggio.

Quindi, quale operazione bisognerebbe eseguire subito dopo essere saliti a bordo della nave? innanzitutto, uno dei consigli migliori è quello di prestare attenzione al roaming marittimo, poiché potrebbe impattare negativamente sul piano economico.

Per la precisione, questo strumento è molto utile per continuare ad utilizzare la connessione internet quando ci si trova in acque internazionali. Tuttavia, è un servizio molto costoso e, al contempo, non sono previsti dei limiti tariffari.

Perciò, prima di partire bisognerebbe informarsi sui costi di questo servizio offerto dalla nave. Secondo gli esperti, la tariffa da pagare sarebbe mediamente di 2 euro al minuto, più lo scatto alla risposta di 0,50 euro. La navigazione su internet, invece, costerebbe 0,263 centesimi di euro per kb. Pertanto, il secondo consiglio è quello di disattivare il servizio dal proprio smartphone.

Back to top button
Privacy