Curiosità

La curiosità esclusivamente italiana sul caffé che nessuno immagina: scoprirai che lo fai anche tu e tutte le mattine

C’è un piccolo rituale che riguarda il caffè che contraddistingue noi italiani dal resto del mondo. Vediamo di cosa si tratta.


Il caffè viene bevuto in tutto il mondo ma noi italiani abbiamo un certo rituale che ci distingue da tutti gli altri popoli. In questo articolo vi sveliamo di cosa si tratta.

È difficile trovare un italiano che non beva almeno un paio di tazzine di caffè al giorno. C’è chi preferisce l’espresso del bar e chi, invece, ama berselo tranquillamente a casa e prepararlo con la storica caffettiera che si tramanda da generazioni. C’è chi ha ceduto al fascino delle cialde, chi lo beve amaro, chi macchiato e chi zuccherato. Insomma: ad ognuno il suo caffè ma tutti amiamo il caffè.

Questa bevanda viene consumata non solo in Italia ma anche nel resto del mondo. Francesi, inglesi e americani sono assidui consumatori di caffè e, spesso, lo bevono anche durante i pasti. Ma noi italiani abbiamo una certa caratteristica, un rituale tutto nostro che ci distingue da tutti gli altri popoli.

Caffè: ecco perché noi italiani siamo diversi dal resto del mondo

Il caffè è una bevanda che unisce: piace a tutti e viene consumato praticamente in ogni parte del mondo anche se in modo diverso. C’è una curiosità riguardo al caffè che riguarda esclusivamente noi italiani. Una cosa che tutti facciamo e che solo noi in Italia facciamo.

Italiani e modo di bere il caffè
Il caffè viene bevuto in tutto il mondo/ Biopianeta.it

Nel resto del mondo, solitamente dopo essersi svegliati ci si fa una bella doccia, ci si veste e poi si scende in cucina per sorseggiare un buon caffè mentre si fa colazione con il resto della famiglia o mentre si dà un’occhiata al giornale quotidiano o alle email di lavoro. In Gran Bretagna e in America funziona esattamente così, idem in Francia.

In Italia no. Noi italiani abbiamo bisogno di sorseggiare la nostra tazzina di caffè come prima cosa la mattina: prima di aver fatto la doccia, prima di leggere il giornale,  prima di accendere lo smartphone e persino prima di controllare le email. Noi vogliamo il nostro caffè per prima cosa appena apriamo gli occhi. Poi tutto il resto verrà dopo ma il caffè non può assolutamente aspettare. Questa è una caratteristica tipica di noi italiani,  una caratteristica che ci distingue da tutti gli altri popoli.

Questo è quanto emerso da una recente ricerca di mercato che ha coinvolto 10 Paesi e intervistato oltre 16.000 persone. Da quanto è venuto fuori dall’indagine, la fascia anagrafica che consuma più caffè è quella compresa tra i 25 anni e i 34: queste persone preferirebbero rinunciare agli alcolici piuttosto che al caffè. Incredibilmente il nostro Paese, in quanto a consumo di caffè, si classifica solo al tredicesimo posto. I tre Paesi in cui si beve più caffè sono Finlandia, Norvegia e Islanda.

Back to top button
Privacy