Curiosità

Hai mai notato l’arcobaleno sul fondo delle pentole? Ecco come eliminarlo

Ti è mai capitato di trovare delle macchie sul fondo della pentola che hanno il colore dell’arcobaleno? Ecco alcuni trucchi per eliminarle.


A tutti sarà capitato almeno una volta di trovare degli aloni un po’ strani sul fondo delle pentole appena lavate. Questo sia che siano esse lavate a mano o anche tirate fuori dalla lavastoviglie. Sembra che questi aloni siano concentrici ed abbiamo i colori dell’arcobaleno. Si possono eliminare? Di che cosa si tratta?

Non bisogna preoccuparsi, queste macchie che compaiono sul fondo delle pentole in acciaio non sono li a causa di una pulizia non accurata. Esse sono una semplice imperfezione estetica. Infatti queste macchie sono note come tinta termica. Per resistere all’usura, alla ruggine e alla corrosione, l’acciaio delle pentole viene arricchito con una piccola quantità di cromo. Esso, a contatto con l’aria, crea una barriera protettiva sulla superficie della pentola. Quando è portato ad alte temperature lo strato ossidato sulla superficie può inspessirsi, e questo crea questa famosa sfumatura arcobaleno sull’acciaio. Queste macchie non hanno conseguenze negative né per la nostra salute e né sulla qualità della cottura delle pietanze.

Come rimuovere le macchie termiche

Allora come rimuovere questi aloni? Per farlo è necessario utilizzare un prodotto per le pulizie domestiche: l’acido citrico. I passaggi sono semplicissimi: tutto ciò che devi fare è riempire il fondo della pentola con acqua tiepida, aggiungere qualche cucchiaio di acido citrico e portare sul fuoco. Quando l’acido citrico si sarà ben sciolto in acqua e la miscela si sarà riscaldata, togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare. Poi si può procedere a strofinare con una spugna morbida. Le macchie di colore spariranno senza fatica e in modo veloce e noi potremo tornare a utilizzare la pentola. L’acido citrico si trova facilmente nei negozi che vendono detersivi per la casa ed anche online.

per eliminare l'alone si usa acido citrico
Queste macchie si possono eliminare facilmente con l’acido citrico (biopianeta.it)

Molti potrebbero pensare di usare l’aceto per rimuovere queste macchie. Esso può funzionare con gli aloni ma ha un impatto maggiore sull’ambiente rispetto all’acido citrico. Questo perchè le molecole dell’acido acetico contenuto nell’aceto non si dissociano a contatto con l’acqua. In questo modo mantengono inalterate le loro proprietà corrosive, irritanti e infiammatorie.

Questo appresenta una minaccia che può inquinare gli ecosistemi acquatici. Se non avete acido citrico in casa non usate l’aceto. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di cospargere le macchie arcobaleno con mezzo limone, lasciar agire per qualche minuto e sciacquare abbondantemente. L’effetto sarà lo stesso e garantito!

Back to top button
Privacy