Curiosità

È uno dei belvedere più belli d’Italia: uno spettacolo che non immagineresti mai di trovare a due passi da Roma

A due passi da Roma si trova uno dei posti più spettacolari del Lazio: il suo panorama che va dal lago fino al mare ti lascerà senza fiato


Anche se ormai siamo in autunno, il caldo e le belle giornate dureranno ancora per parecchie settimane. È il momento ideale per concedersi dei weekend fuori porta visto che in Italia ci sono dei bellissimi posti da visitare. In particolare voglio parlarti del Lazio e di uno dei suoi borghi più piccoli e caratteristici.

Pensa che qui l’imperatore Caligola fece costruire tre navi-tempio dove organizzare grandi feste e celebrazioni per la sua corte e per gli alleati più fedeli. E ancor prima c’era il Tempio di Diana cacciatrice, un importante luogo di culto pagano, dedicato alla dea Nemorense del quale oggi rimangono tracce in un sito archeologico.

Un panorama mozzafiato che ti lascerà senza parole: dove si trova di preciso

Se quindi hai organizzato la tua gira fuori porta oppure un bel weekend presso Roma, non puoi perderti questo posto. Stiamo parlando della Terrazza degli Innamorati che si trova a soli 30 km a sud di Roma, precisamente a Nemi, in un contesto paesaggistico di grandissimo pregio. La terrazza fu inaugurata il 14 febbraio 2015 e trae la sua denominazione dagli amori mitologici della valle del lago, in particolare quelli tra Diana e Virbio e tra Numa Pompilio e la Ninfa Egeria.

terrazza innamorati nemi info
Questa terrazza trae la sua denominazione dagli amori mitologici della valle del lago (biopianeta.it)

Questa terrazza vi permetterà di ammirare da un lato le vette dell’antico Vulcano Laziale, ricoperte da una vegetazione fittissima, dall’altro la Campagna Romana che digrada verso il Mar Tirreno. Essa infatti è situata nel borgo di Nemi che si trova proprio al centro. Inoltre il borgo di Nemi è tutto da visitare e potrete vedere la sua ricchezza dal punto di vista storico e culturale semplicemente camminando per i suoi vialetti.

Inoltre, questo posto così pittoresco, grazie alla presenza di questo lago, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento è stato anche un’importante tappa del Grand Tour, attirando illustri visitatori quali Barthold Georg Nieburg, Charles Gounod, Charles Didier, Massimo D’Azeglio e James Frazer.

Altro particolare di questo borgo è la coltivazione delle fragole sulle sponde dell’omonimo lago. Ogni anno infatti, la prima domenica di giugno, si svolge la relativa sagra. Il posto ideale insomma per una fuga romantica e culturale da fare con il vostro partner o anche con la vostra famiglia ed i vostri amici!

Back to top button
Privacy