Salute e benessere

Colesterolo: la nuova rivoluzionaria scoperta svela come tenerlo davvero sotto controllo | Cambia tutto

Il colesterolo è un nemico giurato della nostra salute. Ora arriva una scoperta che può farcelo tenere sotto controllo


Poche cose sono nemiche della nostra salute (anche di quella quotidiana) come il colesterolo alto. Come è noto, si tratta di un tipo di grasso presente nel nostro sangue, ma che, se in quantità eccessive, può creare non pochi problemi, soprattutto di tipo cardiaco e cardiovascolare. Oggi arriva una straordinaria scoperta che ci dice come tenere a bada questo nemico della nostra salute.

Come è noto, peraltro, la presenza di livelli alti di colesterolo è spesso associata a un tasso di obesità importante. Per questo, è fondamentale portare avanti una dieta sana. Il colesterolo “cattivo” si muove dal fegato alle cellule di tutto il corpo. Livelli elevati di colesterolo “cattivo” nel sangue possono portare all’accumulo di placche nelle arterie, con conseguente aumento del rischio di malattie cardiache e ictus. Questo per via dell’ostruzione nei vasi sanguigni, quali vene e arterie.

La dieta può svolgere un ruolo chiave nel ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Facciamo quindi attenzione a mangiare più grassi insaturi (quelli, per esempio, dell’olio d’oliva) e a mangiare meno grassi saturi (come i grassi animali) e i grassi da prodotti ultra processati come quelli che, generalmente, acquistiamo in supermercato (biscotti, merendine, snack e pizze surgelate). Un ulteriore modo per ridurre significativamente i livelli di colesterolo totale e di colesterolo attraverso la dieta è mangiare più fibre solubili. Le troviamo in cibi integrali come frutta, verdura, avena, orzo, fagioli e lenticchie. Fondamentale, poi, smettere di fumare, ridurre lo stress, fare esercizio fisico regolarmente e dormire a sufficienza. 

Come tenere a bada il colesterolo “cattivo”

Ovviamente vi sono anche degli integratori, ma il consiglio è sempre quello di assumerli solo e soltanto su indicazione e prescrizione medica.  Tra questi lo psillio, che è un integratore di fibre con le prove più forti a sostegno del suo utilizzo per migliorare i livelli di colesterolo. È stato studiato in almeno 24 studi ufficiali, che avrebbero dimostrato che il consumo di circa 10 g di psillio al giorno (1 cucchiaio), come parte di una dieta sana, può abbassare significativamente i livelli di colesterolo totale del 4% e i livelli di colesterolo “cattivo” del 7%.

Colesterolo, scoperta
Una nuova scoperta contro il colesterolo – (biopianeta.it)

Altri integratori per abbassare il colesterolo, come i probiotici, non sono a base di fibre. Si ritiene che i probiotici aiutino ad abbassare i livelli di colesterolo attraverso una serie di meccanismi. Questi includono l’aiuto all’incorporazione del colesterolo nelle cellule e la regolazione del microbioma intestinale per favorire l’eliminazione del colesterolo attraverso le feci.

L’uso dei probiotici per ridurre il colesterolo è un’area di interesse imminente e la ricerca è promettente. In uno studio del 2018 , i ricercatori hanno riunito i risultati di 32 studi e li hanno analizzati complessivamente in un tipo di studio noto come meta-analisi. Le persone che hanno assunto probiotici hanno ridotto il livello di colesterolo totale del 13%.

Negli ultimi anni, infine, si è scoperta l’efficacia del riso rosso fermentato, disponibile sotto forma di capsule. Una revisione sistematica del 2022 ha analizzato i dati di 15 studi randomizzati e controllati. Si è scoperto che l’assunzione di integratori di riso rosso fermentato (200-4.800 mg al giorno) era più efficace nel ridurre i grassi nel sangue noti come trigliceridi. Tuttavia, questi studi non ci dicono se il riso rosso fermentato funziona ed è sicuro a lungo termine. In questo, come in tutti i casi, parlatene sempre con un medico.

Back to top button
Privacy