Sustainability Life

Spugnetta per piatti, è pericolosissima! Solo così la sterilizzi e puoi usarla quanto vuoi | Video tutorial completo

Usiamo le nostre spugnette per piatti molto regolarmente, per pulire tutti i tipi di superfici. Ma come disinfettarle dopo averle utilizzate?


Le spugnette per piatti sono un ricettacolo di batteri. Ti diamo 3 consigli efficaci per disinfettarle in maniera corretta. Dopotutto, mantenere le spugne pulite dopo la pulizia è fondamentale: nessuno userebbe uno straccio sporco e lercio per pulire le stoviglie. Ma qual è il metodo più efficace per pulire le spugne a fondo?

Questa è una domanda che molti si pongono. Esistono tante soluzioni, noi ne abbiamo selezionate 3 che saranno alla portata di tutti. Quindi, prima di buttare via le spugne sporche, continua a leggere: in pochi passaggi avrai delle spugne disinfettate, come nuove.

Spugnette per piatti: ecco 3 metodi per disinfettarle a fondo

Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università della Florida, negli Stati Uniti, basterebbe mettere la spugna per due minuti nel microonde perché sia ​​perfettamente pulita, priva di tutti i batteri accumulati durante la pulizia. Attenzione però, perché questo metodo sia efficace è necessario che la spugna sia satura di acqua. Il calore emesso dall’agitazione delle molecole d’acqua nel microonde avrà un effetto devastante su virus, parassiti e altri geni presenti sulla spugna.

Spugnetta per piatti: virus, parassiti e altri geni presenti sulla spugna.
Come pulire la spugna per piatti – BioPianeta.it

Dovrai anche controllare che la tua spugna non contenga alcun materiale metallico. Altrimenti si rischia di provocare scariche elettriche sotto forma di grosse scintille. Per essere sicuro di non correre rischi, controlla la composizione della tua spugna sulla sua confezione. Infine, va notato che dopo aver trascorso 2 minuti a riscaldarsi, la spugna sarà calda. Quindi rimuovila con attenzione e passalo sotto l’acqua fredda prima di riporla.

L’aceto bianco è un prodotto essenziale in una casa. Naturalmente non ha un buon odore, ma è estremamente utile. È molto efficace per pulire le spugne. Mettetela in una ciotola piena di acqua e aceto. Lasciala riposare per un’ora buona. I batteri spariranno.

Puoi anche riempire il lavandino con acqua tiepida. Versate una tazza di aceto bianco e la stessa quantità di bicarbonato (altro prodotto indispensabile in casa) e mescolate. Lascia la spugna in ammollo nel lavandino per 2 o 3 ore. Tutto quello che devi fare è sciacquarla, strizzarla e riporla.

Se dovessimo consigliarvi una soluzione economica ed ecologica, ti diremmo: immergi la spugna in acqua bollente con succo di limone. Questo rimuoverà tutti i residui di grasso. Per disinfettarlo, spremete il succo di due limoni in una ciotola e lasciatelo in ammollo per un’ora buona. Il limone ha molti benefici, tra cui la distruzione dei batteri.

Back to top button
Privacy