Ambiente

Scimmie “bocconcini” dei coccodrilli: prima dell’attacco accade l’impensabile

Nessuno avrebbe mai immaginato che delle scimmie potessero trasformarsi in prelibati bocconcini per i coccodrilli. Ecco cosa è successo.


I coccodrilli sono certamente i rettili più temibili della Terra, a causa della loro forza e della spaventosa mandibola. Ma qual è il coccodrillo più grande e più pericoloso della storia? Secondo gli esperti è il Deinosuchus, un alligatore gigante vissuto circa 82-73 milioni di anni fa nell’attuale Texas e Nordamerica. Per la precisione, era un coccodrillo lungo circa 10,6 metri e i suoi denti era nati per frantumare qualsiasi cosa.

Inoltre, possedeva un morso pazzesco: la mandibola esercitava una pressione di 2.700-3.200 kg per cm quadrato. In altre parole, la pressione del suo morso era simile alla pressione presente oggi nella Fossa delle Marianne, cioè a 11.000 metri sotto il livello del mare.

Le scimmie bocconcini dei coccodrilli

Recentemente, un coccodrillo ha cercato di mangiare addirittura una scimmia, ma sorprendentemente c’è stata una reazione del tutto inaspettata. Tutti sanno che i coccodrilli sono abilissimi nel cacciare una preda, infatti molti li considerano degli animali pericolosissimi. Chiaramente, si tratta di una specie carnivora, che cerca di mangiare le altre specie presenti nelle sue vicinanze. Ma come riesce ad essere così abile? Il coccodrillo è in grado di percepire la presenza di una preda nei pressi di un corso d’acqua, dopodiché si avvicina molto lentamente navigando a pelo d’acqua, senza emanare nessun suono o rumore.

scimmie bocconcini dei coccodrilli
Scimmie babbuini – biopianeta.it

Una volta avvicinatosi alla riva, proprio dove la preda si sta dissetando, decide di attaccare in mezzo secondo spalancando la sua mandibola e mostrando i suoi spaventosi denti. Tuttavia, alcune prede non si fanno intimorire da questo spaventoso rettile, perciò talvolta hanno una reazione inaspettata. Naturalmente, queste scene drammatiche ed emozionanti possono essere viste anche dal vivo, attraverso i famosi safari nella savana, durante i quali si assiste ad un vero e proprio spettacolo della natura. Infatti, coloro che vi partecipano possono osservare gli animali più famosi della terra nella loro vita quotidiana, come ad esempio i coccodrilli, i serpenti, gli ippopotami, le giraffe, i leoni e persino i babbuini.

Questi ultimi sono le scimmie più grandi del mondo, e alcuni maschi hanno l’abitudine di distaccarsi dal gruppo per imparare a sopravvivere e per maturare. Durante un safari è stata vista una scena impensabile: un coccodrillo ha cercato di attaccare un babbuino mentre si stava dissetando vicino ad un corso d’acqua. Successivamente, mentre la potente mandibola del rettile cercava di trascinare la scimmia sul fondo dell’acqua, l’impaurito babbuino non ha mollato ed è riuscito a ritornare a galla con tutte le sue forze, salvandosi la vita da solo. Infine, sono intervenuti in suo soccorso gli altri babbuini del branco, i quali hanno cominciato a schiaffeggiare il coccodrillo per farlo allontanare.

Back to top button
Privacy