Curiosità

Pitone di 2 metri ritrovato in Italia: “Ha spaventato tutti”

In Italia è stato ritrovato un pitone lunghissimo e spaventoso, lungo addirittura 2 metri: il rettile ha letteralmente spaventato tutti


I serpenti sono senza dubbio gli animali più temibili e spaventosi al mondo, soprattutto per il loro corpo affusolato privo di zampe e per il pericoloso veleno presente in molte specie. Ma qual è l’origine di questo rettile? In realtà, è difficile capire la sua origine, poiché i fossili dei serpenti vengono rinvenuti molto raramente a causa dei fragili scheletri di cui sono costituiti. Tuttavia, i fossili più antichi rinvenuti risalgono a circa 167 milioni di anni fa, molti dei quali sono stati trovati in Inghilterra.

Pertanto, gli studiosi suppongono che i rettili senza zampe possano discendere da alcune lucertole scavatrici e acquatiche, le quali col passare dei secoli hanno sviluppato dei corpi allungati per adattarsi al mondo sotterraneo.

Il pitone di 2 metri trovato in Italia: tutta la storia

Uno dei serpenti più famosi è sicuramente il pitone: si tratta di un grosso serpente non velenoso appartenente alla famiglia Pythonidae, la quale è molto diffusa nel continente africano, in Asia e persino in Oceania. Per quanto riguarda le sue caratteristiche, si presenta con una testa molto grande, con dei denti paragonabili a degli uncini e con degli occhi piccoli e caratterizzati da una pupilla verticale.

ritrovato un pitone di 2 metri in italia
Il pitone ritrovato è da far paura – biopianeta.it

Ciò che spaventa di più del pitone è il fatto che sia in grado di mangiare un antilope o un cervo, quindi degli animali di notevoli dimensioni. E non solo: non avendo a disposizione il veleno e le zampe, per uccidere un animale del genere usano la tattica del soffocamento, che consiste nell’avvinghiarsi attorno al collo della vittima e stringere forte.

Recentemente, i vigili del fuoco di Codigoro hanno prelevato un pitone lungo ben 2 metri. Dopodiché, è stato consegnato ad un’associazione animalista. Tuttavia, non è del tutto chiaro come sia arrivato nel centro urbano indisturbatamente: alcuni affermano che potrebbe essere fuggito da un circo, oppure da una persona che potrebbe averlo acquistato illegalmente. Ad ogni modo, uno dei serpenti più forti al mondo si trovava sulla statale al km 36,6 quando sono arrivati i vigili del fuoco e l’associazione Amici degli animali, dopo una richiesta lanciata dai Carabinieri .

Successivamente, è stato acchiappato e portato provvisoriamente nella garzaia di Codigoro. Secondo gli esperti, se non fosse stato ritrovato, non avrebbe superato il prossimo inverno per le basse temperature. Inoltre, un pitone potrebbe addirittura raggiungere i 5-9 metri e un peso molto vicino ai 70 kg.

Back to top button
Privacy