Curiosità

Loch Ness, spunta la foto da brividi: stavolta è davvero Nessie?

La leggenda del mostro di Loch Ness che si nasconde nel famoso lago torna a galla: è Nessie oppure un’increspatura dell’acqua?


Questo lago stretto e lungo 37 chilometri gode di una fama smisurata, lo conosciamo tutti per via di Nessie, il mostro leggendario di Loch Ness. Ha alimentato fantasie di registi e scrittori, ma soprattutto turisti e appassionati di leggende e misteri. Insomma, il business di Loch Ness è sempre fiorente, e anche gli account social del lago contribuiscono nell’aumentare l’hype. La leggenda della grande lucertola degli abissi si è fatta spazio nei decenni grazie ad alcune foto scattate e rimaste nella storia per via delle ombre di una sorta di drago che sembra far capolino dall’acqua.

In realtà si tratta sempre di sfuggenti avvistamenti (o di foto ritoccate) perché poi mai nessuno è riuscito a incontrarlo nonostante le diverse esplorazioni nel lago non balneabile. Ad incentivare le teorie sulla misteriosa creatura sicuramente anche il clima, favorevole alle storie da incubo: freddo e uggioso, con il lago sempre coperto da nebbia, circondato da aspre montagne cupe e silenziose. Unico neo: le orde di turisti che nel periodo estivo affollano il centro visitatori e le zone panoramiche per avvistare il mostro o per farsi fare la foto ricordo davanti al lago.

La creatura degli abissi che vive nel lago di Loch Ness, il mostro Nessie vive ancora nelle fotografie dei turisti

Una creatura lunga e sottile, di colore verde con gobbe nere, che ogni tanto risalgono dall’acqua simile testa un serpente, ma che nel suo aspetto d’insieme ricorda più quello di un piccolo brontosauro. Il primo avvistamento di questa misteriosa creatura risale addirittura al 564: la leggenda narra che il monaco irlandese San Colombo con le sue preghiere riuscì a ricacciare dentro il lago un essere mostruoso che era uscito dalle acque e aveva divorato un suo fedele servitore. In quesi giorni l’account Instagram sul lago di Loch Ness ha condiviso una foto che rivelerebbe una strana increspatura dell’acqua, quasi a nascondere il serpente degli abissi.

Mostro di Loch Ness, le foto dell’account Instagram del lago
Mostro di Loch Ness, l’account Instagram del lago – biopianeta.it

È chiaro che Nessie rappresenterebbe solo una bella storia di mistero a cui credere ma è anche divertente alimentare l’hype dei turisti che arrivano lì con la speranza di vedere qualche forma sott’acqua che possa assomigliare all’enorme creatura. Nessie esisterà davvero? C’è chi ci crede e segue con piacere gli aggiornamenti social del lago, con la speranza di meravigliarsi ancora per qualche scatto.

Back to top button
Privacy