Curiosità

E’ tempo di funghi: gli errori da non fare quando si va a raccoglierli

Se con l’arrivo di settembre vuoi iniziare a raccogliere i funghi, stai attento a non commettere questo errore: cosa bisogna evitare


Con l’arrivo di settembre le persone che hanno una grande passione per i funghi iniziano a preparare lo zaino per avventurarsi nei boschi alla loro ricerca. Andare nei boschi alla ricerca di funghi è di sicuro un’esperienza divertente e stimolante, che deve comunque essere svolta con una certa consapevolezza, visto che si parla in ogni caso di un ambiente in cui vi sono degli ostacoli naturali da dover superare e che non ha niente a che fare con le passeggiate lungo il marciapiedi dei centri commerciali.

Proprio per tale ragione vi sono dei suggerimenti che permettono di evitare alcuni errori che potrebbero rovinare questa bellissima giornata. Elio Guastalli, un volontario del Soccorso alpino italiano, indica proprio quali sono i tre errori che non bisogno commettere in questa circostanza.

Ecco i tre errori da evitare quando si vanno a raccogliere i funghi

Innanzitutto, bisogna stare attenti a tenere sotto controllo le proprie emozioni, in particolar modo l’entusiasmo: esso può rivelarsi dannoso poiché quando si è troppo felici di un’esperienza si tende a prestare meno attenzione ai pericoli e quelli presenti in un bosco sono veramente parecchi. Bisogno quindi stare molto attenti sia a dove si mettono i piedi sia ai passaggi che si scelgono di percorrere per evitare brutte sorprese e inconvenienti.

Errori quando si raccolgono i funghi
Bisogna sempre guardare due passi avanti così da scorgere subito eventuali percorsi inaccessibili – biopianeta.it

Un altro errore che un modo persone commettono, ma che è vivamente consigliato di evitare, è quello di scegliere degli stivali in gomma come calzature. In molti credono che questo genere di stivali possa aiutare a non bagnarsi i piedi nel caso in cui l’erba e il sottobosco fossero bagnati, ma la gomma non permette di avere una giusta tenuta sul suolo, soprattutto quando vi sono delle rocce o delle zone umide. In tal modo si rischia di scivolare e per evitare una situazione così spiacevole bisogna utilizzare delle scarpe da montagna che facciano avere un appoggio stabile e sicuro.

Infine, l’ultimo errore da evitare è quello di andare alla ricerca dei funghi in solitaria. È sempre meglio invece andare con qualcuno, poiché in caso di emergenza si può chiedere aiuto all’altra persona e un intervento repentino può anche fare la differenza. Nel caso invece in cui non si potesse andare a raccogliere i funghi con nessuno è importante condividere con un amico o un familiare la propria posizione e il percorso che si intende seguire, in modo tale che, in ogni evenienza, i ricercatori sappiano da dove partire e in che zone guardare per prestare soccorso entro i tempi più brevi possibili.

Back to top button
Privacy