Curiosità

Basta basilico e pistacchi: questo pesto squisito e freschissimo ha un ingrediente segreto

Basilico e pistacchio ormai sono ovunque nelle ricette, serve cambiare un poco: ecco perciò un pesto diverso e altrettanto squisito


In estate soprattutto tutti noi amiamo preparare il cosiddetto pesto alla genovese, che si prepara con il basilico fresco. Negli ultimi anni, invece, si è fatto un largo uso del pistacchio e ci sono davvero tante ricette a base di pesto preparato proprio con questa frutta secca.

Ad ogni modo, oggi vogliamo parlarvi di una ricetta nuova, squisita, saporita che ha alla base un ingrediente segreto. Si tratta di un pesto gustoso e fresco, ma come si prepara? Quali sono gli ingredienti?

Pesto con ingrediente segreto e senza né basilico né pistacchi: la ricetta

Il pesto di cui vogliamo parlarvi oggi è cremoso, saporito, vegano e si prepara davvero in pochissimi minuti, utilizzando degli ingredienti che tutti noi abbiamo sicuramente nel frigo. Due di questi sono il prezzemolo e lo scalogno, ai quali si aggiungono poi anacardi e semi di girasole per un risultato davvero delizioso.

pesto squisito e freschissimo ha un ingrediente segreto
pesto vegano, così sarà buonissimo – Biopianeta.it

E’ un pesto che non deve essere necessariamente utilizzato come condimento per la pasta, ma si può consumare anche in un panino o in una piadina, può essere utilizzato nei primi piatti o ancora servito proprio come se fosse una salsa. E’ un pasto facile e veloce da preparare, versatile e davvero gustoso, da provare assolutamente. Come prepararlo? Prendi un mazzetto di prezzemolo e due scalogni, trita il tutto. Prendi un limone e ricavane il succo.

Prendi il prezzemolo e lo scalogno tritati e inseriscili all’interno del robot da cucina, aggiungendo 1/2 tazza di anacardi, 1/2 tazza di semi di girasole, un cucchiaio di lievito alimentare, due cucchiai di olio di semi di girasole, due pizzichi di sale, 100 ml di acqua, il succo di limone e frulla il tutto. Bisogna ottenere un pesto dalla consistenza omogenea ma non troppo densa. Saranno gli anacardi a dare al pesto un aspetto cremoso, a bilanciare un po’ saranno invece i semi di girasole, dando al pesto un aspetto più leggero.

Una volta pronto il pesto, trasferiscilo in un barattolo con coperchio e conservalo in frigorifero, ricordandovi che può essere consumato soltanto entro 7 giorni. Come già detto, questo pesto è versatile: lo si può utilizzare come condimento per la pasta, oppure da spalmare sui crackers, su un panino o anche su una semplice fettina di carne. Se spalmato su dei crostini, aggiungete anche (a piacere) un po’ di semi di canapa e sesamo nero.

Back to top button
Privacy