Curiosità

Autunno, credi sia iniziato il 21 settembre? Ti sbagli di grosso e ti dico subito perché: hai sempre pensato male

L’autunno inizia sempre il 21 settembre? Contrariamente alla credenza popolare, l’equinozio raramente cade in questa data.


Il centro-nord del Paese è sotto la pioggia, le temperature ormai sono scese, è il 21 settembre… Sembra tutto autunno, però questa stagione non è ancora ufficialmente iniziata. Il successore estivo entrerà in carica solo sabato 23.

Se nell’immaginario collettivo, semplificando, i cambi di stagione avvengono il 21, non sempre è così. Già l’anno scorso l’equinozio d’autunno cadeva il 23 settembre, poche ore prima. L’inizio dell’autunno corrisponde al momento esatto dell’equinozio autunnale. Quest’anno è caduto esattamente il 23 settembre alle 8:50 e 0,8 secondi (ora italiana).

Autunno: perché non cade sempre nella stessa giornata

La differenza tra ogni anno è spiegata dal fatto che la Terra non gira attorno al Sole esattamente in 365 giorni ma in 365 giorni, 5 ore e 46 minuti. Di conseguenza, ogni anno, questa differenza si accumula e sposta gradualmente il momento dell’equinozio. Questo è anche il motivo per cui ci sono anni bisestili, in cui l’aggiunta del 29 febbraio ogni quattro anni consente di riaggiustare questa compensazione.

l'autunno può cadere tra il 21 e il 24 settembre
Equinozio d’autunno- Biopianeta.it

Pertanto, l’autunno può cadere tra il 21 e il 24 settembre a seconda dell’anno. Ade sempio, la prossima volta che l’equinozio d’autunno cadrà il 21 settembre sarà nel 2092 e “sarà la prima volta dalla creazione del calendario gregoriano”.

Il termine “equinozio” deriva dal latino æquinoctium, da “æequs” (“uguale”) e “nox” (“notte”), designando quindi il periodo dell’anno in cui la lunghezza del giorno è uguale a quella della notte, ovunque sulla Terra. Durante l’equinozio entrambi gli emisferi sono illuminati allo stesso modo, perché il Sole è esattamente verticale sopra l’equatore. Di conseguenza, il Sole passerà allo zenit dell’equatore terrestre, sorgerà esattamente a est e tramonterà esattamente a ovest.

Tutto ciò si spiega anche con il fatto che la Terra non descrive un’orbita perfettamente circolare attorno al Sole. Tuttavia, il pianeta ruota più velocemente attorno alla sua stella quando è più vicino ad essa. Un effetto che provoca uno spostamento nella durata delle stagioni e quindi nella loro data di inizio.

Per i meteorologi, invece, le stagioni hanno date ben precise che non variano. Quindi, l’autunno meteorologico è iniziato il 1 settembre e terminerà il 30 novembre. Ciò è legato al fatto che i meteorologi ritengono che la piena estate (il periodo in cui le temperature sono più alte) si verifichi a metà luglio. Perché l’estate duri tre mesi, bisogna quindi tornare indietro di un mese e mezzo prima di questa data per conoscerne l’inizio e di un mese e mezzo dopo per conoscerne la fine. L’estate meteorologica inizia quindi il 1 giugno e termina il 31 agosto, per lasciare il posto, dal 1 settembre, all’autunno meteorologico.

Back to top button
Privacy