Salute e benessere

Attenzione allo sport per chi vuol diventare mamma: in quali casi riduce la fertilità

In alcuni casi lo sport può ridurre la fertilità delle donne che cercano di avere un bambino: tutto ciò che devi sapere in merito


Innanzitutto bisogna dire che lo sport fa bene a tutti e a tutto. Sì, perché migliora la salute fisica e mentale, riuscendo a contrastare quelle che sono le malattie cardio-circolatorie, mantenendo ottimi i livelli pressori e del glucosio nel sangue. La respirazione migliora così la resistenza, il fisico si irrobustisce, le ossa anche.

Inoltre, associare tanto sport ad una dieta assolutamente bilanciata è la scelta migliore che si possa fare come stile di vita. Ciò che spaventa una donna che è in procinto di uscire incinta, sono le continue stimolazioni derivate proprio da un’intensa attività fisica. Proprio negli ultimi anni, in fatto di sport, si sta tendendo ad esagerare, a spingere troppo sullo sviluppo muscolare. Questo fattore comporterebbe un basso livello di estrogeni, cospicue perdite di peso che possono davvero far rischiare di avere cicli mestruali anaovulatori o l’assenza del tutto delle mestruazioni.

Calo degli estrogeni e sport intenso: come fare per avere un bambino anche in questo caso

Gli estrogeni calano e si verifica quella condizione che si chiama amenorrea, ciò può succedere soprattutto a coloro le quali hanno già problemi ginecologici. Come sbalzi ormonali, PCOS, ovvero Sindrome dell’Ovaio policistico e altre problematiche.

no ciclo sport incinta difficile esserlo con troppa attività fisica
Ecco come fare per rimanere incinta facendo sport-biopianeta.it

Il calo degli estrogeni, ad ogni modo, colpisce tutte le donne che esagerano con lo sport. Per esagerazione si intende un’intensa attività fisica con sviluppo muscolare eccessivo, senza tempi di riposo giusti, adatti al corpo e ai muscoli in generale per recuperare, perdita di peso importante a causa di restrizioni alimentari. Un taglio delle calorie e un eccesso di sport potrebbero contrastare la fertilità.

Quello che succede è che si accorcia la fase luteale, quello step tra l’ovulazione e le mestruazioni, proprio per un calo netto degli estrogeni. Si tratta di uno dei cosiddetti problemi di fertilità. Ciò non succede solo alle donne che praticano sport per hobby, bensì a coloro le quali fanno sport in maniera agonistica, essendo danzatrici nuotatrici o calciatrici professioniste.

Proprio queste ultime possono essere sottoposte a maggiori livelli di stress, a causa proprio dei risultati che devono raggiungere. Allenamenti costanti, gare, infortuni non farebbero altro che incidere negativamente sulla salute femminile. Aspettare un bambino, in questi casi, potrebbe essere un qualcosa difficile da raggiungere.

Il consiglio, se si cerca un bambino, è quello di rivolgersi a un ginecologo che potrà analizzare la situazione e fornire le linee guida per riuscire a rimanere incinta. Potrebbe essere necessario limitare l’attività sportiva, aumentare i macronutrienti nella dieta o addirittura integrare, attraverso una cura farmacologica.

Back to top button
Privacy