Curiosità

“È la prima volta che si vede una cosa così”. Ritrovato dopo tanti anni. Mondo sconvolto

Un ritrovamento archeologico avvenuto in Cina apre un nuovo possibile scenario sulla nostra storia dell’evoluzione umana!


Avete presente Indiana Jones che, tra un avventura e l’altra, quando fa un ritrovamento tira fuori il suo pennellino e inizia a ripulire resti antichissimi? Bene, questo è ciò che fanno tutti i giorni gli archeologi ed è la stessa cosa che hanno fatto i ricercatori cinesi che si sono imbattuti in qualcosa di spettacolare.

Una scoperta, quella avvenuta nella grotta di Hualong che potrebbe cambiare alcuni passaggi fondamentali di ciò che sappiamo oggi dell’evoluzione umana. Ma qual è stato questo preziosissimo ritrovamento? E in cosa potrebbe cambiare tutto ciò che sappiamo fino ad oggi?

Incredibile ritrovamento archeologico in Cina. Cosa è stato trovato nella grotta di Hualong?

Gli archeologi cinesi non potevano credere ai loro occhi. E come dargli torto? Il ritrovamento avvenuto nella grotta di Hualong nella provincia di Anhui è infatti spettacolare e potrebbe dare una nuova chiave di lettura a tutto ciò che sappiamo fino ad ora. O meglio: si potrebbe aprire un nuovo scenario nel ramo dell’evoluzione umana.

L'evoluzione del genere umano
La scoperta che potrebbe cambiare tutto sull’evoluzione umana – Biopianeta.it

Se fino ad oggi abbiamo pensato che i principali step dell’evoluzione umana fossero:

  • Australopithecus
  • Homo habilis
  • Homo erectus
  • Uomo di Neanderthal
  • Uomo Sapiens

qualcosa potrebbe cambiare. In Cina infatti, come vi abbiamo anticipato, è stato trovato dagli archeologi un teschio di ominide risalente a 300milioni di anni fa. Oltre al teschio è stata trovata la mandibola e grazie a questi ritrovamenti ci potrebbero essere delle indicazioni interessanti sull’evoluzione.

Secondo uno studio pubblicato su Journal of Human Evolution infatti pare  che alcune caratteristiche ritrovate in questo ominide non siano mai state osservate prima. Si parla di assenza di mento, una forma della mandibola molto particolare e altri dettagli che hanno fatto presagire che questo ominide non appartenga ad alcuna delle classi umane fino ad ora osservate. Gli archeologi e i ricercatori suppongono anche che alcune caratteristiche degli ominidi moderni potrebbero essere state presenti in un periodo precedente rispetto a quello immaginato fino ad oggi.

Chiaramente per avvalorare o smentire questa tesi ci vorrà tempo. E gli studi che andranno effettuati per confermare dare una nuova interpretazione al tutto saranno sicuramente ancora molti. Per ora però possiamo godere tutti di una verità ineluttabile: il mondo attorno a noi e la nostra stessa storia è pronto a stupirci e nulla può essere considerato certo al 100%. Diteci la verità: vi è venuta una incredibile voglia di fare come Indiana Jones non è vero?

Back to top button
Privacy