Curiosità

Auto in sosta e finestrini aperti | Stai commettendo un reato: cosa dice il codice della strada

Un’abitudine che hanno in molti, ma che non è consentita affatto dalla legge. Fioccano le multe per i finestrini aperti in sosta, specie in estate


Ci sono degli atteggiamenti perpetrati nel tempo da parte degli automobilisti che si pensa si possano effettuare tranquillamente. Niente di più sbagliato, però, visto che il codice della strada parla chiaro e non ammette il minimo errore. In effetti, nel caso in cui un vigile si trovasse in zona, sarebbe obbligato a sanzionare l’errore; meglio, quindi, essere informati in maniera precisa su tutto ciò che si deve sapere quando ci si trova alla guida di qualsiasi mezzo.

A volte, si può pensare che una volta acquisita la patente di guida, dopo uno studio approfondito dell’argomento, allora non ci si debba più aggiornare. Così facendo, però, non si riescono a comprendere bene le modifiche che nel tempo vengono effettuate sul Codice della Strada, oltre al fatto che è sempre meglio fare un ripasso, dato che certe nozioni con il passare degli anni si possono dimenticare facilmente. In effetti, non tutti sembrano sapere che la sosta con il finestrino aperto è del tutto vietata da parte della legge.

Invece è proprio così e sbagliare vorrebbe dire ricevere una multa salata, cosa che qualsiasi persona alla guida vorrebbe scongiurare. La ragione per cui questo atteggiamento non va effettuato sembra essere ben chiara e si rifà alle nozioni relative ai tentativi di furto o di danneggiamento.

Cosa dice la legge sull’auto in sosta con i finestrini aperti

Lasciare i finestrini aperti sembra essere un atteggiamento che hanno in molti, specie nel periodo estivo, per far sì che la propria auto, una volta lasciata in sosta, non abbia un’abitacolo troppo caldo al rientro del proprietario. Ma questo modo di fare, secondo il codice della strada, sembra essere propenso ad “istigare il furto” del mezzo.

Agenti parcheggi
Multa per sosta con finestrino aperto – Biopianeta.it

Di certo, con i finestrini aperti, per un ladro sarà più facile entrare all’interno dell’abitacolo. A definire questa regolamentazione c’è l’articolo 158 comma 4 del codice della strada. La multa che si può prendere può arrivare fino a 42 euro, nel caso in cui non venga pagata entro 5 giorni. In caso contrario, invece, parte da 29,40 euro, soldi che, comunque, stanno meglio in tasca del proprietario del mezzo.

Ad esempio, di recente, una donna è stata multata perché “Lasciava il veicolo in sosta con tre finestrini aperti”. Questo fatto è successo a Fossano, in provincia di Cuneo, quando una donna di 65 anni ha deciso di non far surriscaldare troppo l’abitacolo, dato che la temperatura era di circa 35 gradi centigradi. Errore che, però, le è costato la contravvenzione, senza che ci sia possibilità di fare ricorso.

Michelangelo Loriga

Michelangelo Loriga, esperto di Storia, politica (italiana e internazionale) e letteratura; appassionato di arte, sport e motori. Laureato in Scienze storiche del territorio e per la cooperazione internazionale all’Università di Roma Tre. Interessato allo sport, specie al calcio in cui ho giocato per 20 anni, in tutte le sue forme e in ogni tipo di contesto.
Back to top button
Privacy