Vi sarà capitato diverse volte di incappare nella visione di qualche animale dall’aspetto abbastanza discutibile. Soprattutto quando viaggiamo in territori dove la natura incontaminata regna, un certo tipo di eventi è sicuramente più probabile.

Questo può succedere però anche nelle realtà cittadine, dove però risulta sicuramente più difficile. Certamente la famiglia di animali più indicata per questo tipo di incontri è quella degli insetti. Vista la loro piccola dimensione, questi possono spuntare da un momento all’altro sorprendendoci e talvolta spaventandoci. Chi è più affine e curioso, tenderà ad osservarli interessato. Chi invece ha paura, dopo essere saltato, probabilmente fuggirà.

Una strana verità

Scherzi a parte, la natura è davvero piena di sorprese. Siamo sicuri che nella vostra vita vi sarà capitato di osservare dei piccoli ragni rossi uscire da un muro. Le dimensioni di questi sono davvero ridotte e finiscono per risultare quasi simpatici.

--pubblicità--

Vogliamo raccontarvi una verità che probabilmente vi lascerà abbastanza sorpresi: non si tratta di ragni. Questi infatti sono degli acari, nonostante il loro nome comune sia proprio “ragnetti dei muri“. La realtà è ancora diversa: esistono due tipologie differenti di questo animale. Quello che rispetta appieno la definizione data precedentemente ha il nome scientifico di Balaustium murorum. Sempre acaro, sempre rosso, ma differente invece è il Trombidium holosericeum. 

Fondamentalmente entrambi sono innocui per l’uomo e si cibano di larve ed altre specie simili. Il loro ruolo in qualche maniera è fondamentale, poiché la maggior parte degli animali di cui si cibano sono deleteri per la salute delle piante. Dunque, nonostante non siano il massimo della gradevolezza visiva, mai schiacciare un ragnetto rosso del muro.