Quante volte ci capita di leggere notizie riguardanti cani abbandonati? Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dei dati terribili riguardanti gli abbandoni di animali nei giorni a ridosso di Natale. Qualcosa di davvero deplorevole e senza senso.

I canili di tutte le città d’Italia sono pieni di cani che hanno perso la strada di casa e che ne accetterebbero molto volentieri una nuova. Nel caso voleste un cucciolo dentro casa, vi consigliamo di farvi un giro in un canile prima di acquistarne uno proveniente da un allevamento. Risparmierete a livello pecuniario e soprattutto darete l’occasione di donare affetto ad un cane che ha passato molte difficoltà e che non vede l’ora di starvi vicino.

Il bellissimo gesto

Proprio per questo motivo, nella città di Asti in Piemonte, i canili sono stati presi d’assalto. Non parliamo di clienti privati, ma della polizia penitenziaria. In forti ristrettezze economiche, questi non potevano assolutamente permettersi l’acquisto di cani dal pedigree certificato per le operazioni anti droga.

--pubblicità--

Probabilmente la questione della razza “pura” è semplicemente dovuta al fatto che i pastori tedeschi hanno uno olfatto sensibilissimo e una propensione ad imparare i comandi prima di altre razze. Questo non implica che un cane poliziotto debba per forza essere come il “Rex“, protagonista della famosissima serie televisiva.

Si è deciso da diversi anni di attivare un servizio di addestramento rivolto ai cani del canile presente nel comune di Asti. Questi, dopo sei mesi di pratica, sono coinvolti nelle operazioni della Polizia Penitenziaria, dando il loro fondamentale apporto.

Ci auguriamo che questa iniziativa possa dare l’esempio e che moltissime altre città possano emulare ciò che è stato fatto nella provincia astigiana.