In questi giorni, se vivete a Torino, non potrete non aver notato l’invasione di alcuni uccelli nei cieli della città. Si tratta di Gru, che stanno migrando verso sud dalla Siberia. Probabilmente sono solo di passaggio. Il clima sta diventando sempre più freddo anche in Italia, e presto questi uccelli scenderanno ancora più verso l’equatore, alla ricerca di temperature più gradevoli.

Questi volatili infatti amano spostarsi durante l’inverno, alla ricerca di una località che possa assicurare una vita serena e discrete quantità di cibo all’intero stormo. Le rive del Po sembrano aggradare moltissimo questa specie, che praticamente ogni anno si fa notare durante il periodo delle festività.

Il Po è ricco di risorse

Ma perché proprio Torino e più in generale il Piemonte? No, questi uccelli non amano il capoluogo piemontese per i suoi musei o per il calcio, ma per il corso d’acqua che lo attraversa.

--pubblicità--

Il fiume Po infatti, soprattutto nella città torinese, è una grandissima risorsa per quanto riguarda il cibo per le Gru. Nonostante la scarsa visibilità sul fiume dovuta al buio invernale, è possibile notare come migliaia di questi uccelli planino sulle acque del fiume per accaparrarsi una buona dose di pesce per la cena. Se dovesse capitarvi di scendere ai Murazzi e sarete fortunati, potrete notare uno spettacolo incredibile: centinaia di Gru procacciano cibo nel Po, per poi volare via in stormo.

Purtroppo il freddo li rende ospiti solo per un breve periodo. Questo però è davvero un appuntamento imperdibile, ed è difficilissimo non accorgersi del loro avvento, sanno farsi assolutamente notare!