Ormai sembra definitiva la presa di coscienza da parte del genere umano della fine di un epoca. L’usa e getta non è più sostenibile, e la plastica in eccedenza la ritroviamo sulle spiagge del nostro amato mare. Bisogna agire di conseguenza, ed anche le grandi multinazionali stanno contribuendo a questa svolta. Pensate al McDonald’s, nel quale non troverete più le cannucce e sarete costretti a bere dal bicchiere come a casa. Un piccolo cambiamento che però può significare molto.

Circa un anno fa è stata creata una startup composta da esperti biologi e studiosi di vario genere, che propone il badge di “plastic free” per i ristoranti che aderiranno al progetto.

Qualche delucidazione

Come detto, si tratta di una startup nata circa un anno fa. Tra gli ideatori, il proprietario di un ristorante che si trova sulla costa azzurra. Il suo obbiettivo è proprio questo: espandere la mentalità ecologista e portare il suo locale ad essere il primo a mostrare in maniera fiera questo badge. Si tratta di minime accortezze che però possono cambiare il destino del nostro mondo. La plastica va eliminata completamente, e grazie ad un po di attenzione è un’ipotesi possibile. Ad esempio Giuseppe, spiega come grazie a dei materiali innovativi e biodegradabili è stato possibile eliminare completamente l’uso del polistirolo.

--pubblicità--

L’obbiettivo è quello di rendere “libera dalla plastica” tutta la catena di distribuzione che porta i ristoranti a servire i piatti in tavola. Non avrebbe senso infatti avere accorgimenti solo in una fase di questo percorso.