Gli spaghetti alla carbonara è uno dei piatti più rappresentativi della cucina italiana, una ricetta emblematica che ne riassume la filosofia in pieno: con pochi, semplici, splendidi ingredienti è possibile fare un piatto capolavoro.

Ingredienti

  • 600 grammi di spaghetti
  • 2 uova e 3 tuorli
  • 250 grammi di guanciale
  • pepe nero da macinare al momento
  • 2 manciate di Pecorino Romano
  • sale

 

--pubblicità--

Riempite una pentola con abbondante acqua e portatela a bollore, poi salatela.Tagliate il guanciale a listarelle. E già qui qualcuno potrebbe obiettare che è meglio tagliarlo a dadini. Fate come volete, il vantaggio di tagliarlo a listarelle è che diventerà più croccante e sarà più consistente. Tagliato a dadini non resta che il grasso sciolto e qualche frammento. Fatelo rosolare in padella, dopo avere spolverato con del pepe. Non serve olio, il guanciale è già grasso, untuoso e favoloso di suo. Aggiungete un goccio di acqua di cottura della pasta ed emulsionate, in questo modo creerete una salsina di grasso favolosa per condire a dovere gli spaghetti.Sbattete le uova in una ciotola, condite con pepe e 3/4 di Pecorino, quindi mescolate per amalgamare con cura.

Cuocete la pasta al dente, scolatela e ripassatela in padella, ben calda, per condirla a dovere con il grasso del guanciale. Per un risultato ottimale dovreste scolare gli spaghetti molto al dente, buttarli in padella, rimescolare, aggiungere un po’ di acqua di cottura e terminare la cottura.A questo punto, siamo giunti al momento topico della pasta alla carbonara, non per mettervi tensione, ma questo è l’attimo fuggente in cui si può fare un piatto immortale o un pasticcio.

Dovrete essere rapidi, spietati. Quindi preparate tutto in anticipo. Spegnete la fiamma e sommergete con le uova sbattute la pasta e rimescolate, continuando ad aggiungere il resto del pecorino.