Sustainability Life

Non versare mai il detersivo per piatti su questi utensili da cucina: perdi solo tempo e non li igienizzi neppure

Se pensi che il detersivo per i piatti possa igienizzare ogni oggetto, sbagli di grosso. Vediamo su quali utensili non va utilizzato. 


Il detersivo per i piatti non è adatto a tutti gli utensili che solitamente si utilizzano in cucina. In alcuni casi non igienizza adeguatamente. Vediamo quando è inutile usare questo prodotto. Molte di noi usano il detersivo per i piatti indistintamente su tutto, sbagliando di grosso. Non lo si usa, quindi, solo per lavare i piatti ma anche le posate, i bicchieri, le pentole, le padelle, il frullatore e i mestoli.

Tutti, infatti, riteniamo che questo prodotto, in virtù dei tensioattivi che contiene, sia un ottimo sgrassante e igienizzante. Inoltre, il più delle volte, i detersivi pensati per lavare i piatti e le stoviglie  hanno piacevoli profumazioni agrumate che danno subito l’idea di pulizia e igiene. Ovviamente si tratta di strategie ben studiate in quanto a volte usare il detersivo per i piatti su certi utensili è del tutto inutile e controproducente.

Detersivo per i piatti: non usarlo mai su questi oggetti

Non dovresti mai perdere tempo a usare il detersivo per i piatti su determinati utensili di uso comune in cucina. Non solo non li igienizza ma può addirittura rovinarli. Vediamo quando non va utilizzato questo prodotto.

Quando non usare il detersivo per i piatti
Ecco quando non devi usare il detersivo per i piatti/ Biopianeta.it

Uno degli utensili presenti praticamente in tutte le cucine italiane- soprattutto nelle cucine di chi ama cucinare- sono i mestoli di legno. Essi sanno di “tradizione” e, inoltre, sono belli e durano nel tempo. Per farli durare a lungo e in buono stato, però, è fondamentale non fare mai una certa cosa: mai lavare i mestoli di legno con il comune detersivo per i piatti.

Il detersivo per i piatti non solo non igienizza  i mestoli di legno ma, al contrario, li danneggia. I detersivi chimici, infatti, rovinano la superficie di legno rendendola più porosa. In questo modo i tuoi mestoli inizieranno ad assorbire tutti gli odori. Ma non solo: il legno danneggiato è il luogo ideale per la proliferazione dei batteri.

Come lavare, quindi, i nostri amati mestoli di legno senza rovinare la loro superficie? Semplice: con metodi naturali. Puoi realizzare tu stessa dei detersivi naturali con ingredienti semplicissimi che tutti abbiamo in dispensa o che, comunque, puoi reperire in qualunque supermercato. Ad esempio puoi creare un disinfettante naturale mescolando sale e succo di limone.

In alternativa puoi usare una miscela composta da aceto e bicarbonato di sodio che oltre a disinfettare è ottima per rimuovere gli odori. Infine una volta alla settimana è consigliabile immergere i mestoli di legno in acqua calda e aceto di vino bianco: questa soluzione è altamente disinfettante. Ricorda infine di asciugare sempre accuratamente i tuoi mestoli di legno: un ambiente umido è terreno propizio per i batteri.

Back to top button
Privacy