Ambiente

Da una rara orchidea vulcanica ad una pericolosa carnivora: 10 nuove specie di piante scoperte

Lo scorso anno gli scienziati hanno scoperto 74 nuove piante e 15 funghi, ma almeno una di queste specie è oggi sicuramente estinta

Gli scienziati di Kew Gardens hanno rivelato le 10 nuove piante e funghi scoperti nel 2023. L’anno scorso, i ricercatori dell’Orto Botanico hanno scoperto 74 piante e 15 funghi, ma queste 10 scoperte sono di gran lunga le più strane.

Da un’orchidea “esplosiva” di un vulcano dormiente alle piante misteriose che fioriscono sottoterra, queste piante mostrano la straordinaria diversità del mondo naturale. Gli scienziati hanno trovato nuove piante in tutti gli angoli del globo, dalle soffocanti giungle del Borneo alle terre desolate e ghiacciate dell’Antartide. Tuttavia, per alcune di queste piante il tempo potrebbe già scadere, poiché gli scienziati ritengono che almeno una sia quasi certamente già estinta in natura.

Scoperte 10 nuove piante straordinarie: ecco quali sono

Nel 2023, scienziati di tutto il mondo hanno scoperto 2.500 nuove specie di piante e funghi. Ma, nonostante i costanti progressi, si stima che ci siano ancora 100.000 piante e fino a 2,5 milioni di funghi ancora da trovare. Tra le scoperte più entusiasmanti c’è una nuova specie di orchidea salvata da un raro uccello, Aeranthes bigibbum, individuata in Madagascar dal botanico Johans Hermans. Ciò che rende unica questa pianta è che si trova solo in una piccolissima riserva naturale gestita da un gruppo di abitanti del villaggio.

piante pericolo scoperta carnivore
Dieci piante appena scoperte che rischiano di scomparire (biopianeta.it)

Nel corso di una spedizione sulla cima del vulcano dormiente Monte Nok, un team di ricercatori ha trovato l’orchidea rossa brillante, Dendrobium lancilabium. Questo splendido fiore scarlatto prende il nome dalla signora Wury, la moglie del vicepresidente indonesiano.

L’Australia ospita alcuni dei luoghi più aridi della Terra, ma anche lì i ricercatori hanno scoperto che la vita vegetale fiorisce. Nel 2023, gli scienziati hanno descritto un totale di nove nuove specie di Nicotiana, tra cui N. olens, a cui hanno dato il nome dei suoi fiori piacevolmente profumati. Uno strano fiore appiccicoso scoperto in Madagascar l’anno scorso ha rappresentato un mistero per i botanici. Trovata dal botanico Bart Wursten, questa pianta è ricoperta di peli sottili, ciascuno sormontato da una goccia di rugiada appiccicosa.

Invece, in Angola i ricercatori hanno trovato due specie di alberi sotterrati. Nelle sabbie a drenaggio libero del Kalahari, diverse famiglie di piante si sono evolute fino a trovarsi fino al 90% sotto terra. Baphia arenicola, che significa “che cresce sulla sabbia” e fa parte della famiglia dei fagioli, spunta dal terreno solo con la punta delle foglie e dei fiori.

Un nuovo gruppo di funghi chiamato Lichtheimia contiene sei specie che compaiono in tutto il mondo in luoghi dove si possono trovare temperature elevate. Tuttavia, delle sei specie di questa famiglia, tre sono note come agenti patogeni umani, nel senso che possono causare malattie negli esseri umani. Questa nuova specie, chiamata Lichtheimia koreana, è stata scoperta dal micologo di Kew, il dottor Paul Kirk, nascosta tra i rifiuti di soia in Corea del Sud.

10 nuove specie piante e funghi
Le 10 nuove specie di piante e funghi più interessanti del 2023 secondo i Kew (biopianeta.it)

In Antartide gli scienziati hanno scoperto che il continente ospita centinaia di licheni. Sebbene siano state scoperte più di 400 specie di licheni antartici, si sa poco dei funghi che vivono e crescono su di essi. Questi nuovi funghi costituiscono tre delle 100 specie di licheni che vivono come funghi ora conosciuti dalla scienza.

I ricercatori hanno scoperto un’insolita palma sotterranea l’anno scorso. Chiamata Pinanga subterranea, è la prima e unica pianta della famiglia a fruttificare e fiorire interamente sottoterra. La comunità scientifica ha trovato una nuova specie nella famiglia di piante Microchirita, conosciuta localmente come Yat neramit ma è stata chiamata Microchirita fuscifaucia per la gola scura del fiore.

Questa specie è altamente tossica

Infine, i ricercatori hanno trovato una specie nuova nella famiglia Indigofera. Molte specie trovate in Africa sono altamente tossiche o molto appetibili per il bestiame, ma gli scienziati ancora non capiscono di cosa si tratta. Quest’ultima scoperta dal Sud Africa è stata chiamata Indigofera abbottii in onore di Anthony Dixon Abbot. Tuttavia, come molte delle piante scoperte quest’anno, l’Indigofera abbottii è già minacciata dallo sgombero del suo habitat per l’agricoltura.

Back to top button
Privacy