Sustainability Life

Se hai appena finito di bere il tuo tè, non gettare la bustina: puoi utilizzarla in un modo che neppure immagini

Hai appena preso un tè e stai gettando via la bustina? Non farlo! Non immagini nemmeno quanto può esserti utile.


Riciclare, riciclare, riciclare! Questo ormai deve essere il dovere di ogni cittadino, abbiamo sprecato tanto, inutilmente perso risorse importanti per inseguire un modello economico e sociale che, ormai è molto chiaro, non ci ha portato nulla di buono. Stiamo imparando ad ottimizzare l’uso delle risorse naturali e degli oggetti cercando di creare meno rifiuti possibili e quindi meno inquinamento del Pianeta, già abbastanza devastato dal punto di vista ambientale.

Cosa c’entrano le bustine di tè con tutto questo vi chiederete, in realtà per fare le rivoluzioni si parte sempre dal basso, dalle piccole cose! Ogni minimo contributo contro lo spreco ha la sua importanza per il Pianeta, contribuisce, alla lunga, a migliorare le condizioni dell’ambiente e conseguentemente anche le nostre. Una bustina di tè sembra una goccia d’acqua gettata nel mare ma in realtà, se sappiamo riutilizzarla, ha anch’essa una grande importanza e può essere una risorsa per tutti!

Come riutilizzare una bustina di tè usata in modo che, da semplice rifiuto, si trasformi in una risorsa.

Il tè è una bevanda che usiamo in tanti e spesso, tutti hanno una scatola di filtri in casa! Una bevanda calda e piacevole che ha anche qualità positive per il nostro organismo. Quando il nostro tè è pronto, raggiungendo il suo bel colore ambrato, solitamente togliamo la bustina e la gettiamo via; il rifiuto non è di per sé impattante a livello ambientale, le foglioline vanno nell’umido e il filtro è di carta, biodegradabile ma riutilizzarlo ci permette di eliminare un po’ di plastica dalle nostre case! Non gettiamolo  subito, riutilizziamolo in questo modo.

come riciclare le bustine del tè
Non gettare via i filtri del tè, riciclali in questo modo – biopianeta.it

Innanzitutto strizziamo bene le bustine dopo averle utilizzate, facciamo in modo che esca tutto il liquido e lo mettiamo in un barattolo chiuso ermeticamente in frigo. Questo liquido ha delle sostanze, chiamate tanniti, utilissime come nutrienti per il legno. Con un panno, immerso precedentemente nel liquido ricavato, strofiniamo sulle superfici in legno e lasciamo asciugare molto bene; vedrete il legno ravvivato e nutrito come fosse nuovo. Primo flacone in plastica con detergente specifico eliminato!

Altro uso utilissimo delle bustine da tè usate, riguarda il microonde: rimuove facilmente i residui di grasso o di cibo che si depositano nel microonde; possiamo mettere nel forno una ciotola contenente un po’ di liquido precedentemente estratto dalle bustine e farlo scaldare per 5 minuti, con un panno morbido poi portiamo via tutti i residui. Oppure possiamo direttamente immergere il panno nel liquido ricavato dai filtri e passarlo sulle pareti del microonde, lasciar agire e poi risciacquare. Altro detersivo chimico eliminato dalla lista della spesa, le piccole cose possono fare la differenza!

Back to top button
Privacy