Carne cruda: perchè è pericolosa anche per cani e gatti

Mangiare la carne cruda può essere nocivo anche per la salute dei nostri amici a quattro zampe, con conseguenze indirette anche per la nostra

 

Anche quando si tratta di animali, è importante bilanciare adeguatamente i nutrienti. Molti veterinari consigliano di associare alle crocchette (il secco) anche le scatolette di carne (l’umido), molto amate dai nostri amici a quattro zampe. Alcune persone preferiscono sostituirle con della carne cruda acquistata da loro, convinti che sia più salubre e sicura. Questo, però, non vale per la carne cruda che, proprio come per le persone, può portare malattie ed avere conseguenze negative per la loro salute e, indirettamente, anche per la nostra. Alcuni batteri, infatti, possono essere trasmessi anche agli esseri umani.

Carne cruda: perchè è pericolosa anche per cani e gatti

La minaccia principale è rappresentata dal rischio contaminazione. Questo tipo di alimenti, se non sottoposti a cottura, possono contenere batteri e parassiti zoonotici. Un gruppo di ricercatori dell’Utecht University (Paesi bassi), sotto la guida del professor Paul Overgaauw, hanno realizzato uno studio sulla qualità della carne cruda in commercio, riscontrando batteri e parassiti in ben 35 tipi di carne surgelata. Le contaminazioni più frequenti erano causate da Escherichia Coli, Listeria e Salmonella. Mentre i parassiti rilevati erano tenella, il toxoplasma gondii e quello della sarcocisti, pericolosa solo per gli animali.

Secondo quanto dichiarato sul sito dell’European food safety authority, gli agenti patogeni zoonotici «si trasmettono attraverso il consumo di alimenti contaminati o di acqua potabile contaminata. Tra gli agenti infettivi presenti negli alimenti si annoverano batteri come Salmonella e Campylobacter, virus come il norovirus o il virus dell’epatite A e parassiti tra cui Trichinella. Anche l’agente infettivo responsabile dell’encefalopatia spongiforme bovina (BSE) nei bovini può essere trasmesso all’uomo attraverso il consumo di carne contaminata, provocando l’insorgenza della variante del morbo di Creuzfeldt-Jakob. A differenza di altre malattie di origine alimentare causate da microrganismi, l’agente responsabile della BSE è un prione, che è una forma anomala della proteina PrPc)».